Special Forces Telecommunication Link
Special Forces Telecommunication Link

Defence
Special Forces Telecommunication Link
Sistemi di controllo e coordinamento di reparti d'assalto

Caratteristiche principali

  • Reti composte da decine di client
  • Collegamenti radio nLOS
  • Ridondanza del collegamento radio via UMTS
  • Link video monodirezionale ad alta capacità
  • Link audio bidirezionale
  • Link dati bidirezionale per informazioni di servizio
  • Bassi consumi degli elementi portatili
  • Batterie integrate nel sistema portatile
  • Dimensioni contenute per facilitare la movimentazione
Richiedi preventivo

Product Description

Le telecomunicazioni durante le operazioni di assalto necessitano di sistemi che assicurino sicurezza ed affidabilità. Il sistema Special forces telecommunication link è un sistema di controllo per azioni d’assalto orientato a consentire e coordinare le comunicazioni tra un centro di controllo e gli agenti impegnati sul territorio. E’ un sistema pensato per i corpi scelti e per i reparti speciali d’intervento che durante missioni rischiose necessitano di un sistema di controllo e coordinamento dell’azione.

 

Il sistema Special forces telecommunication link consente di dotare gli agenti di assalto di una microtelecamera in grado di registrare ed inviare, via connessione wired, in diretta ad un centro di controllo locale esattamente la visuale che si presenta al singolo militare. Il centro di controllo locale si occupa di trasmettere via wireless le immagini verso la centrale operativa, dalla quale è possibile coordinare in modo efficiente ed efficace la strategia dell’azione dell’intero corpo speciale in missione, registrare l’azione complessiva, consigliare al militare la migliore posizione, evitare errori o scambi di persona.

 

Special forces telecommunication link è dotato anche di un collegamento audio bidirezionale per le comunicazioni dirette ed un canale dati per remotare informazioni della postazione remota. Tutti questi dati transitano su una rete rete wireless tra il centro di controllo locale e la centrale operativa: l’infrastruttura radio è ad alta capacità ed in grado di gestire più flussi dati, audio e video. Presso la centrale operativa uno schermo ad alta definizione consente al team di esperti di visualizzare contemporaneamente tutti i punti di vista singolari degli agenti e di coordinare al meglio le azioni dei vari reparti.

 

I consumi della sezione traspostabile del Special forces telecommunication link sono ottimizzati per consentire una autonomia elevata per l’operatore e per il centro di controllo locale: la missione dei corpi d’assalto può difatti durare anche molto a lungo. Un sistema di batterie  ad alta efficienza consente una autonomia molto grande, nell’ottica di azioni militari anche molto estese nel tempo.

SICE sviluppa sistemi di comunicazione per i gruppi speciali nazionali ed internazionali come lo Special forces telecommunication link a partire dalle singole richieste del cliente, in base alla banda necessaria, al numero ed alla tipologia degli agenti da coordinare, sulla base delle distanze che si intendono coprire con il collegamento. SICE difatti sviluppa tutto il sistema: hardware, firmware ed anche il software di gestione del sistema, compresa l’interfaccia dell’operatore e quindi è in grado di customizzare il sistema secondo le necessità del cliente. SICE è in grado di sviluppare anche la meccanica del sistema nonché il sistema di alimentazione, con particolare attenzione alla sezione trasportabile, dotata di sistama di batterie ricaricabile ad alta efficienza e durata.

 

SICE si dedica alla realizzazione di apparati di telecomunicazione per il controllo degli agenti durante le azioni di assalto com il sistema Special forces telecommunication link. Le esigenze sono principalmente due: avere una connessione sicura anche in condizioni di nLOS (near Line Of Sight) ed avere un sistema di qualità in modo da avere la certezza della giusta azione da compiere. Per una maggiore sicurezza del collegamento è prevista una ridondanza: il link wireless radio è opportunamente affiancato ad un sistema di emergenza di tipo UMTS che si attiva in caso di mancanza della connessione primaria wireless tra centrale operativa e centro di controllo locale.

 

SICE si dedica anche all’integrazione dei sistemi che realizza sia tra i vari moduli che realizza, sia con eventuali sistemi esistenti. Nel caso del sistema Special forces telecommunication link l’azeinda è in grado di realizzare attività di integrazione tra i moduli dei gruppi di assalto in campo e la centrale, sia da un punto di vista hardware che software, compresa la visualizzazione dei dati sugli schermi, il logging dei dati, la registrazione delle immagini e dei comandi: la fornitura di una intera soluzione chiavi in mano per consentire una completa soddisfazione del cliente.

Applicazioni

Sistemi militari per gestire azioni di assalto

Monitoring di azioni militari di sicurezza

Coordinamento forze dell’ordine

Azioni anti terrorismo

Missioni strategiche

Azioni anti mafia

Codici Apparati

Special Forces Telecommunication Link

sviluppo di sistemi di comunicazione per truppe