gran successo a WISP CONFERENCE 2020

Grande successo a WISP CONFERENCE 2020

Un successo inaspettato e davvero straordinario quello registrato alla WISP CONFERENCE 2020, l’evento online dedicato ai Wireless Internet Service Provider. L’evento è nato dall’esigenza di comprendere la diffusione delle reti FWA e della Banda Ultralarga e di fare il punto della situazione sullo stato della connettività veloce e del digital divide oggi in Italia. Tanti e tutti molto interessanti gli interventi dei rappresentati delle aziende e delle associazioni partner che hanno partecipato: Cambium Networks, Ubiquiti, MikroTik, Ceragon, TP-Link, Kalliope, CFWA e Assoprovider.

Cambium Networks ha presentato le soluzioni presenti e future per rafforzare le reti FWA, il WiFi pubblico e la Banda Ultralarga e far fronte ad una sempre più crescente esigenza di connettività veloce che supporti le tante applicazioni e devices in uso dai clients: smart working, digital transformation, DAD, video streaming e IoT sono infatti realtà molto diffuse e in continua crescita, per questo motivo gli operatori devono essere in grado di garantire servizi affidabili e ancora più performanti: dal Medusa al cnWave 60GHz, dalle novità ePMP 3000 ai nuovi AP, le SM, il Micro-POP e le MU-MIMO SMART CELLS e PTP 11ax fino ai nuovi prodotti per WiFi 6 e WiFi4EU.

Quando le esigenze di banda crescono e i collegamenti triplicano, il bisogno di una maggiore sicurezza dei dati è tra i primi aspetti fondamentali da valutare. Durante la WISP CONFERENCE 2020 MikroTik ha presentato le novità in ambito routing, con prodotti che permettono di realizzare molte tipologie di VPN in modo rapido e intuitivo e consentire a milioni di persone di lavorare o studiare da remoto in totale sicurezza.

Le infrastrutture presenti sul territorio italiano devono farsi carico di una massiccia domanda di traffico per supportare i dispositivi collegati e le applicazioni in continua funzione. Ceragon ha presentato le nuove soluzioni di backhaul wireless all-outdoor e i ponti radio licenziati in grado di sostenere le attuali esigenze di connettività dei propri abbonati. Gli apparati Ceragon consentono di upgradare la capacità su singola ODU fino a 4Gbps senza interventi fisici in postazione, garantendo la sicurezza degli operatori e la massima affidabilità delle reti per preservare le attività delle aziende e dei cittadini.

Focus sulla liberalizzazione in Italia della frequenza 60GHz e sulla rimodulazione dei costi delle frequenze licenziate per abbattere il divario digitale: queste sono le tematiche principali affrontate da CFWA durante la WISP CONFERENCE 2020. L’impiego del 60GHz porterebbe infatti molti vantaggi in ambito urbano con la possibilità di creare collegamenti di backhauling brevi e ad alta densità, ma anche connessioni a banda ultra larga in ambito privato, micro business e SOHO. L’altro aspetto importante per combattere il digital divide è la riduzione dei costi dei canoni ministeriali per le licenze, che darebbe anche ai piccoli operatori la possibilità di collegare i luoghi ancora privi di copertura.

A WISP CONFERENCE 2020 si è parlato anche di mondo IoT con le nuove soluzioni LoRaWAN SICE dedicate a questo settore e con la presentazione delle novità in ambito normativo: con il Decreto Semplificazioni dello scorso Settembre, le procedure burocratiche e le richieste di utilizzo delle frequenze LoRaWAN vengono infatti sbloccate favorendo molte più opportunità di business in quel processo di digital transformation sempre più necessario in Italia, soprattutto in conseguenza del lockdown e in vista di ulteriori eventi simili anche in futuro, ma anche per colmare il divario digitale ancora esistente in molte zone, aiutare lo sviluppo delle economie locali e migliorare i servizi alle persone.

Il lavoro dei WISP è fondamentale oggi per abbattere il divario digitale e portare la banda Ultralarga nelle zone non raggiunte dai grandi provider. TP-Link ha introdotto durante la WISP CONFERENCE le novità dedicate agli operatori per far fronte a queste nuove esigenze: Agile Solution, la soluzione che permette ai provider permette di abbattere i tempi di configurazione e gestione dei router installati, e dà la possibilità di intervenire da remoto sui dispositivi, ad esempio per fornire assistenza tecnica, lanciare degli aggiornamenti o eseguire la diagnostica di rete, abbattendo notevolmente i costi di intervento tecnico.

Il futuro dei WISP è al centro dell’intervento di Assoprovider, che ha partecipato alla WISP CONFERENCE 2020 affrontando la situazione normativa in ambito TLC e nello specifico le frequenze licenziate punto-punto, un “bene collettivo” che consente l’incremento della qualità del segnale e prestazioni della rete molto più elevate. Ne deriva un gran potenziamento della banda che garantirebbe DAD, smart working e coesione digitale nelle zone non ancora coperte. Tra i temi trattati da Assoprovider c’è anche la diffusione della banda 60GHz e la tecnologia 5G in Italia e ovviamente gli aspetti principali legati sia alla normativa degli impianti “Voucher” sia al recepimento della Nuova Direttiva Europea sulle Telecomunicazioni (Direttiva EU 2018 / 1972).

Il mondo VoIP è stato argomento di dibattito a WISP CONFERENCE 2020 soprattutto in relazione alle attuali esigenze di smart working . E’ stata infatti presentatata Kalliope, la gamma di centrali telefoniche VoIP Carrier Class che offre servizi di comunicazione professionali avanzati, coniugando caratteristiche tecniche d’avanguardia con la massima semplicità d’uso e di gestione. Pensata per i System integrator e SP (grazie alla soluzione multitenant), garantisce la continuità operativa di un’azienda, indipendentemente dalla posizione in cui si trovino i propri dipendenti; seduti alle postazioni aziendali o dislocati nelle proprie abitazioni.

Al WISP CONFERENCE 2020 sono state presentante infine le nuove soluzioni Ubiquiti per sistemi punto-punto e punto-multipunto, ideali per infrastrutture in banda ultralarga e fibra ottica. In un mondo in continuo cambiamento oggi segnato da una massiccia esigenza di traffico internet, gli operatori necessitano di sistemi che siano in grado di collegare contemporaneamente migliaia di utenti, dispositivi e applicazioni. La tecnologia airMax®ac è progettata per fornire il massimo delle prestazioni ed è stata sviluppata per garantire facilità nel montaggio e nell’utilizzo. Per superare le difficoltà che nascono in scenari di co-location il reparto Sviluppo e Ricerca di Ubiquiti ha sviluppato le nuove tecnologie di filtraggio airPrism. Per rispondere alla crescente domanda di banda e alla conseguente necessità di realizzazione di reti FTTH, Ubiquiti ha realizzato il primo sistema GPON Plug and Play, di facile utilizzo e integrato nell’ Ubiquiti NMS.

Vuoi rivivere WISP CONFERENCE 2020 e ascoltare gli interventi dei nostri partner? Clicca qui per vedere il video dell’evento!

Seguici su Facebook!

Hai Linkedin? Segui la nostra pagina aziendale per scoprire tutte le novità e condividi con i tuoi colleghi questo articolo.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

SICE S.p.A.
Via Tazio Nuvolari, 53 – 55061
Carraia – Lucca, Italy

Tel: (+39) 0583 980787
Fax: (+39) 0583 981495
info@sicetelecom.it

P.I. 00871160461
REA n.103668

Follow us

Marchi distribuiti

Diventa partner

AirGHz App

Newsletter

Registrati per ricevere tutte le novità

SICE Certified Company UNI EN ISO 9001:2015 Certificate Number: 9165.
Copyright 1980 – 2021 SICE Telecomunicazioni. Tutti i diritti riservati.